84 views |0 comments

Il 19 Marzo, alle ore 11:00, verrà presentato il progetto all’interno della Milano Digital Week

Co+Fabb è stato scelto come edificio prototipo per la sperimentazione del Progetto SAMBA (Smart and Advanced Multitenants Buildings Automation) finanziato nell’ambito POR FESR 2014-2020 di Regione Lombardia, il quale intende sviluppare una piattaforma di controllo di edifici esistenti, che possono essere trasformati in smart building.

Il progetto SAMBA verrà presentato durante la Milano Digital Week, punto di riferimento di tutta l’innovazione digitale, promossa dal Comune di Milano – Assessorato alla Trasformazione digitale e Servizi civici – e realizzata da IAB Italia, Cariplo Factory e Hublab, che quest’anno si terrà dal 17 al 21 Marzo 2021.

Il focus di questa quarta edizione della Milano Digital Week sarà “Città Equa e Sostenibile”: SAMBA si inserisce quindi perfettamente all’interno della kermesse, con un evento online di presentazione del progetto che si terrà il 19 Marzo alle ore 11:00 sul canale Youtube di Co+Fabb.

A questo link è possibile registrarsi all’evento:
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-samba-trasforma-gli-edifici-storici-in-smart-building-140969211707

I partner coinvolti nel Progetto SAMBA, di cui Alchema, la società che gestisce Co+Fabb, ne ha curato l’ideazione e la realizzazione, sono sei aziende dal know-how differente e complementare, ovvero Kalpa, azienda interna dello spazio Co+Fabb, Fondazione Eucentre, 3P Technologies, AGEvoluzione, Harpaceas e ATS, in collaborazione con Triwù, che ne segue la comunicazione.

SAMBA utilizza IoT e intelligenza artificiale per garantire, in modo integrato, il controllo dei parametri fisici di un edificio, come temperatura, umidità e qualità dell’aria, ma anche delle sue condizioni di utilizzo (accessi, presenze, affollamento): un modello in grado di auto-apprendere i comportamenti di coloro che utilizzano gli ambienti, per migliorarne la sicurezza e il comfort, garantendo una maggiore efficienza in ottica di sostenibilità ambientale, oggi più che mai fondamentale.

Co+Fabb, essendo un ambiente di lavoro multitenants di più piani con uffici, un numero rilevante di lavoratori e diverse tipologie di attività presenti, rappresenta quindi il prototipo ideale sul quale sperimentare la piattaforma di controllo, che sarà in grado di ottimizzare l’uso degli spazi, garantendo un maggiore risparmio energetico, oltre che un ambiente più confortevole per i lavoratori.

Le aziende presenti in Co+Fabb potranno infatti lavorare in un ambiente più salubre in termini di qualità dell’aria, temperatura e illuminazione e più sicuro, in quanto il sistema, tra le varie funzionalità, sarà anche in grado di rilevare e segnalare eventuali sovraffollamenti degli spazi.

Il primo passo è stato fatto ormai un anno fa, quando una delle aziende coinvolte nel progetto, Harpaceas, ha effettuato il sopralluogo in Co+Fabb per iniziare a modellizzare l’edificio in 3D e creare un “Digital Twin”, un’interfaccia grafica digitale che ne riproduce fedelmente gli spazi e consente di controllare in remoto le funzionalità del building, sulla base dei dati raccolti dai sensori. 

Il secondo passo è stato invece installare alcuni sensori al primo piano per iniziare a raccogliere dei dati e permettere nel tempo all’edificio di apprendere informazioni rilevanti e quindi regolarsi di conseguenza.

A questo link è possibile ascoltare l’intervista di Alchema, la società che gestisce Co+Fabb, sul Progetto SAMBA, all’interno della trasmissione Moebius – Darwin di Radio 24.

Ovviamente le tecnologie sviluppate con SAMBA potranno in futuro essere utilizzate e personalizzate anche per altre tipologie di edifici multinenants, come per esempio condomini, scuole, biblioteche, musei e ospedali.

Share

Post comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai su