Puntata n. 8 del 29/05/2017

Coprogettare vuol dire riuscire a coinvolgere diverse professionalità e competenze, nonché gli utilizzatori finali, nella progettazione di un oggetto o un prodotto. Il progetto Crew lo sta facendo per realizzare soluzioni tecnologiche innovative nel campo dell’abilitazione, della riabilitazione motoria e cognitiva e dell’inclusione sociale di persone con disabilità permanente, temporanea o legata all’avanzare dell’età.
Questo è il tema della nostra tavola rotonda.

Il maggior coinvolgimento è anche una delle chiavi del successo dell’industria 4.0 che chiede ai lavoratori più partecipazione. Meno lavori meccanici, più lavori complessi. A sua volta la fabbrica, per essere efficiente, deve capire ed essere capita dalla società, che ha il dovere di accompagnare e sostenere la Grande Trasformazione tecnologica che stiamo vivendo.

Industria 4.0 che si pone, inoltre, come punto di incontro di diverse tecnologie. Ne sono un esempio i prototipi realizzati da IoTty, la start up nata all’interno dell’incubatore di Dalmine. Un suo interessante progetto unisce connettività e manutenzione predittiva con i temi di sicurezza e realtà aumentata. In questo caso stiamo parlando di ascensori.

Per concludere, con Duncan Clark andiamo alla scoperta di Jack Ma e della sua Alibaba cercando di tracciarne le linee di sviluppo. Sono previsti scontri con le grandi multinazionali mondiali per i nuovi mercati del Far East e del Sud America, ma soprattutto con la pervasività delle autorità centrali cinesi. I boost tecnologici da tenere sotto osservazione: realtà virtuale, intelligenza artificiale e forse blockchain.